A colazione con Martin Kušej | Incontro al Goethe-Institut

Con la prima nazionale italiana di Das Interview il regista Martin Kušej, vincitore del premio Der Faust per la migliore regia teatrale nel 2012, si presenta al pubblico italiano portando sul palcoscenico la compagnia del Residenztheater di Monaco di Baviera. L’adattamento teatrale del film di Theo van Gogh, provocatorio pubblicista e regista olandese, è un duello di passioni e insidie. Insieme al critico Luigi Forte e al pubblico, Kušej discuterà della messa in scena e del suo lavoro. L’adattamento teatrale del Film-Kammerspiel di van Gogh, rappresentato per la prima volta nel 2009 sul palcoscenico del teatro Neumarkt di Zurigo, mette in scena le schermaglie di due professionisti dei media di pari livello. Pierre, redattore politico e corrispondente di guerra, intervista Katja, protagonista di soap opera, nell’appartamento di lei. Ma il cinico giornalista e la fascinosa starlet s’incontrano malvolentieri e non senza reciproco atteggiamento di sufficienza: l’intervista si trasforma in una contesa nella quale le maschere sono gettate o strappate, sostituite altrettanto rapidamente da nuove maschere. Confessione e spettacolo, aggressività e vulnerabilità, brama e disprezzo si alternano a ritmo incalzante in un duello di sentimenti da cui nessuno dei due contendenti vuole uscire sconfitto. Lo stesso regista e pubblicista olandese Theo van Goghsi è cimentato nell’arte dell’intervista per ben otto anni negli studi della trasmissione televisiva da lui condotta, provocando a più riprese l’opinione pubblica con le sue pellicole ed esibizioni. Nel 2004 è stato assassinato da un fanatico religioso.
http://www.goethe.de

Martin Kušej, nato in Carinzia, Austria, ha studiato regia alla Scuola Superiore di Musica e Arti figurative di Graz, dove ha esordito come regista nel 1987 con la messinscena di Es, dramma di Karl Schönherr. Nel 1992 Kušej debutta sulla scena teatrale tedesca al Residenztheater di Monaco allestendo la pièce Irrlichter-Schrittmacher di Thomas Strittmatter. Gli allestimenti di Kušej offrono un significativo spaccato della produzione teatrale internazionale: con Strindberg, Goethe, Grabbe, Horváth, Nestroy e Büchner egli ha calcato le scene dei più importanti teatri europei e ampliato al contempo il suo vasto repertorio operistico mettendo in scena Strauß, Mozart, Purcell, Bizet e Schumann. Nel 2005/2006 Kušej ha diretto la sezione teatrale dei Salzburger Festspiele. Dopo aver fatto tappa al Burgtheater di Vienna, al Thalia Theater di Amburgo e al Schauspiel di Stoccarda dirige oggi il Bayerische Staatsschauspiel di Monaco. Grazie ai suoi allestimenti teatrali Kušej ha ottenuto numerosi riconoscimenti: i suoi lavori sono stati invitati per ben tre volte ai Berliner Theatertreffen, festival che premia le dieci produzioni teatrali in lingua tedesca più meritevoli della stagione; nel 2008 ha ricevuto il Premio Nestroy per la migliore regia e nel 2012 il premio Faust, il prestigioso premio tedesco per il teatro.

Luigi Forte ha insegnato presso le università di Tubinga, Firenze, Bari e Torino. Studioso di letteratura tedesca moderna e contemporanea (dadaismo, romanzo mitteleuropeo, poesia brechtiana, teatro del ‘900), ha scritto anche per Rai 3 un radiodramma su Thomas Bernhard (La recita) e una commedia (La folía) rappresentata in Austria, in Germania e a Torino nell’ambito della rassegna “Théâtre ouvert”. Collabora al quotidiano La Stampa ed è membro dell’Accademia tedesca per la lingua e la poesia di Darmstadt e della “Thomas Bernhard Gesellschaft”.

Domenica 7 aprile 2013, ore 11.00
Biblioteca del Goethe-Institut Turin  – Piazza San Carlo 206, Torino
Prenotazioni entro il 4 aprile
Info: tel. +39 011 543 830 giturin2@turin.goethe.org

2018-02-26T16:24:19+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi