Da lunedì 11 gennaio a martedì 3 maggio 2016, al Teatro Carignano, andrà in scena PETER PAN – IL SOGNO DI WENDY da Peter Pan di James Matthew Barrie con la regia di Leonardo Lidi

Teatro Carignano
11 gennaio – 3 maggio 2016 – prima nazionale

PETER PAN – IL SOGNO DI WENDY
da Peter Pan di James Matthew Barrie
traduzione e adattamento di Leonardo Lidi
con Liliana Benini, Mauro Bernardi, Lorenzo Bartoli, Giorgia Cipolla, Fabio Perretta, Marcello Spinetta
regia Leonardo Lidi
Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Sabato 16 gennaio 2016, alle ore 16.00, si riaprono le porte del Teatro Carignano di Torino per il pubblico dei più piccoli con il debutto di PETER PAN – IL SOGNO DI WENDY, un’occasione dedicata ai ragazzi e alle loro famiglie per scoprire da vicino la più importante tra le sale teatrali storiche torinesi e un magnifico romanzo senza tempo.

Peter Pan – Il sogno di Wendy da Peter Pan di James Matthew Barrie, prodotto dal Teatro Stabile di Torino, sarà interpretato da Liliana Benini (Wendy), Mauro Bernardi (Gianni/bimbo sperduto/coccodrillo), Lorenzo Bartoli (Papà/Uncino), Giorgia Cipolla (Nonna/Spugna), Fabio Perretta (Michele/Campanellino), Marcello Spinetta (Peter Pan), con l’adattamento e la regia di Leonardo Lidi.

Lo spettacolo andrà in scena (fuori abbonamento) da lunedì 11 gennaio a martedì 3 maggio 2016: le visite sono programmate al mattino per le scuole. Le recite in programma il sabato e la domenica sono aperte al pubblico.

Diretto da Leonardo Lidi, con un cast di giovani interpreti, diplomati alla Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino, Peter Pan – Il sogno di Wendy porta al centro della vicenda le ambizioni di Wendy Moira Angela Darling, futura mamma e grande narratrice di favole. Nel suo viaggio onirico la giovane incontrerà, ai bordi del letto, Peter – divertente e pericoloso ragazzo mai cresciuto – e una carovana di personaggi assurdi provenienti dall’Isola che non c’è.
«Non è poi così difficile immaginarsi il ragazzo che non voleva crescere – spiega Lidi – e, a dirla tutta, la nostra realtà è così impantanata nei Peter moderni che potrebbe quasi risultare presuntuoso apostrofare Peter Pan come un lavoro di fantasia. Chi di noi, almeno una volta nella vita, anche solo per un istante, non si è innamorato perdutamente di questo affascinante personaggio? Meglio ripartire da Wendy, vera eroina della modernità, simbolo dell’unica rivoluzione plausibile: la famiglia».

Comunicato stampa_Peter Pan_Il sogno di Wendy

2018-02-28T14:58:47+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi