DEBUTTA AL TEATRO CARIGNANO DAL 14 AL 19 MARZO 2017 “GIULIO CESARE” DI WILLIAM SHAKESPEARE CON MICHELE RIONDINO REGIA ÀLEX RIGOLA

 

Martedì 14 marzo 2017, alle ore 19.30, al Teatro Carignano, andrà in scena GIULIO CESARE di William Shakespeare, nella traduzione di Sergio Perosa, con l’adattamento e la di regia dello spagnolo Àlex Rigola. Lo spettacolo è interpretato da Michele Riondino affiancato in scena da Maria Grazia Mandruzzato, Stefano Scandaletti, Michele Maccagno, Silvia Costa, Margherita Mannino, Eleonora Panizzo, Pietro Quadrino, Riccardo Gamba, Raquel Gualtero, Beatrice Fedi, Andrea Fagarazzi. Le scene sono di Max Glaenzel, i costumi di Silvia Delagneau, le luci di Carlos Marquerie e il suono di Nao Albet.
Giulio Cesare – prodotto dal Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale – sarà replicato al Carignano, per la Stagione in abbonamento del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, fino a domenica 19 marzo.

A Michele Riondino, apprezzato talento di cinema, teatro e televisione, Àlex Rigola affida l’elogio funebre di Marco Antonio per Cesare, ruolo interpretato da una vibrante Maria Grazia Mandruzzato.

Sono molte le domande che la prima grande tragedia di Shakespeare pone: la violenza è lecita? Esiste la democrazia? Come si riesce a convincere qualcuno a diventare assassino? Come si pianifica una rivoluzione?
Omaggio al potere e alle sue regole di autoconservazione, immutate in ogni tempo, Giulio Cesare è datato 1599, prima delle grandi tragedie storiche shakespeariane. Nella rivolta di Bruto e Cassio, nella risposta di Ottaviano e Marco Antonio, emergono le contraddizioni del comportamento individuale. I congiurati, una volta portato a termine il loro piano, non sono in grado di prevederne le conseguenze.
Ingenui, non sanno che il loro sogno repubblicano svanirà in altra violenza. Non ci sono eroi in questo Giulio Cesare, perché tutto cambia. Nel ruolo di Cesare, Maria Grazia Mandruzzato condensa tante espressioni di donne al comando, che replicano in economia e in politica la stessa algida determinazione del mondo maschile. Àlex Rigola sfrutta un imponente apparato multimediale per amplificare la portata di questo dramma epico appassionante, che ruota intorno al fascino del potere per il potere, un tarlo che muove gli animi dei protagonisti, finendo per travolgere tutto e tutti.

 

01_Comunicato stampa GIULIO CESARE

02_presentazione Giulio Cesare a cura della Compagnia

2018-02-26T16:23:14+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi