DEBUTTA AL TEATRO GOBETTI DI TORINO, DAL 15 AL 20 MAGGIO 2018, “AGAMENNONE” DI FABRIZIO SINISI CON PAOLO GRAZIOSI E MASCIA MUSY

SOSTITUZIONE ATTRICE NEL CAST DI “AGAMENNONE”
La Compagnia Ac Zerkalo comunica che l’attrice ELENA GHIAUROV, nello spettacolo AGAMENNONE in programma al Teatro Gobetti di Torino dal 15 al 20 maggio 2018, sarà sostituita dall’attrice MASCIA MUSY. Il reso del cast artistico rimane invariato.

Al Teatro Gobetti martedì 15 maggio 2018, alle ore 19.30, debutta AGAMENNONE di Fabrizio Sinisi da Eschilo, con la regia di Alessandro Machìa. Lo spettacolo è interpretato da Paolo Graziosi, Mascia Musy, Elisabetta Arosio, Valeria Perdonò. Le scene sono di Elisabetta Salvatori, i costumi di Sara Bianchi, le luci di Giuseppe Filipponio e le musiche di Francesco Verdinelli.
AGAMENNONE, prodotto da Fattore K e Ac Zerkalo, è inserito nella Stagione in Abbonamento del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale e sarà replicato al Gobetti fino a domenica 20 maggio.

Amore e rabbia, tristezza e furore sono i sentimenti che trova Agamennone, interpretato da Paolo Graziosi, quando torna ad Argo dopo la guerra.

Paolo Graziosi, Mascia Musy, Elisabetta Arosio, Valeria Perdonò, sono gli interpreti di una riscrittura contemporanea del classico greco, analizzato nei suoi elementi essenziali: il male compiuto non può essere cancellato, l’amore perduto non può essere riconvertito, la vita consumata rimane irrecuperabile ai vivi.
Agamennone ritorna ad Argo dopo dieci anni di guerra, ma non solo la sua città e il suo popolo, non solo sua moglie Clitemnestra, ma la vita stessa non è più quella che aveva lasciato. Una nostalgia simile alla violenza si è impadronita delle menti, e nel tempo è diventata ferocia.
La città è in preda all’anarchia e al disordine: in dieci anni tutto sembra irrevocabilmente cambiato; il paese è logorato dalla crisi e dalla fame, in un tempo che è livida trasfigurazione dell’oggi, a ridosso di una guerra dove tutto si è perso e nulla si è guadagnato.
Agamennone, con la regia di Alessandro Machìa, è rielaborato da Fabrizio Sinisi, tra i nomi emergenti della nuova drammaturgia italiana e mette in evidenza come nell’impossibilità di redimere e riafferrare il passato, il tragico torni ad accadere, e si faccia brutalmente contemporaneo.

01_Comunicato stampa AGAMENNONE

02_Note Agamennone DEF

 

 

2018-05-11T15:32:20+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi