Addio a Massimo Castri

È  giunta questa mattina la notizia dell’improvvisa scomparsa del regista Massimo Castri uno dei più autorevoli protagonisti della scena teatrale italiana, che diresse il Teatro Stabile di Torino dal 2000 al 2002.  Massimo Castri fu nominato Direttore del Teatro Stabile il 7 febbraio 2000 e lasciò la direzione dell’Ente il 18 febbraio 2002.  Tra le sue regie, realizzate in quel periodo per lo Stabile, ricordiamo:  Ifigenia di Euripide (2001) con Stefania Felicioli, Mauro Malinverno, Michele Di Mauro;  La ragione degli altri di Luigi Pirandello con Annamaria Guarnieri, Paola Mannoni, Luciano Virgilio (con questo spettacolo il Teatro Stabile di Torino inaugurò il 18 aprile 2001 il restaurato Teatro Gobetti, dopo la sua chiusura per inagibilità dal 1984); Madame De Sade di Yukio Mishima  con Laura Pasetti, Lucilla Morlacchi, Francesca Inaudi, Cinzia Spanò, Elena Ghiaurov (2001),  John Gabriel Borkman di Henrik Ibsen, interpretato da Vittorio Franceschi, Ilaria Occhini, Lucilla Morlacchi (2002). Massimo Castri lavorò nuovamente con lo Stabile di Torino nel 2006 per la messinscena di Alcesti di Euripide, una coproduzione del Teatro Stabile di Torino, del Teatro Stabile dell’Umbria e del Teatro di Roma. Lo spettacolo andò in scena al Teatro Carignano il 14 marzo 2006.

La Presidenza, la Direzione, il Consiglio d’Amministrazione, lo staff e i collaboratori del Teatro Stabile di Torino partecipano al lutto di tutto il teatro italiano per la scomparsa di un grande maestro della scena.

2018-02-26T16:24:35+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi