Commedia amara che parla di matrimonio, sacrificio,  tradimento e bisogno di libertà, ma anche di legami ai quali è difficile sfuggire. Dopo il grande successo de La scuola, Silvio Orlando torna in scena con un testo di Domenico Starnone, penetrando da un’altra  porta le crepe e le fragilità del mondo in cui viviamo:  un catalogo dolceamaro degli errori che ciascuno può  commettere, sia come marito sia come moglie o figlio.


di Domenico Starnone
regia Armando Pugliese
Cardellino Srl