THE PRIDE
10 – 22 nov 2015

  • luca zingaretti the pride
THE PRIDE
10 – 22 nov 2015
2018-02-26T16:25:21+00:00

Due storie d’amore deflagranti che si consumano in due epoche diverse, esplorando le molteplici sfumature di tradimento, perdono e destino: alla ricerca di un’esistenza più piena e più facile da vivere.

Talento capace di calarsi nei panni di personaggi sempre diversi, Luca Zingaretti dirige e interpreta un testo del drammaturgo e attore americano di origini greche Alexi Kaye Campbell, i cui dialoghi brillanti esplorano temi come caso, amore e lealtà, sollevando interrogativi sulla nostra vita contemporanea, sulle scelte gay o etero che tutti siamo chiamati ad abbracciare o a giudicare. The Pride, che ha debuttato al Royal Court Theatre di Londra vincendo il Critic’s Circle Award e l’Olivier Award, è molto più di un testo provocatorio: è un’opera che giustappone situazioni ambientate in anni repressivi ad altre che appartengono al più libero ma ancora imperfetto presente. L’orgoglio è un gioco costruito sull’alternanza tra due storie che si svolgono in periodi di tempo distinti, il 1958 ed il 2008. In ognuno di essi i tre personaggi principali condividono gli stessi nomi e sono interpretati dagli stessi attori, ma la loro sorte è condizionata dalle epoche in cui vivono: le azioni sono le medesime, ma gli esiti sono molto diversi. Nel 1958 Philip è sposato con Sylvia, che sta lavorando alle illustrazioni dell’ultimo libro per bambini di Oliver: quando i due uomini si incontrano comincia tra loro un gioco che maschera un’attrazione impossibile da affrontare esplicitamente. Mezzo secolo dopo Philip, un photo-reporter, lascia Oliver, giornalista di talento con cui ha una relazione, a causa dei suoi continui tradimenti. Oliver si avvicina a Sylvia, presentatagli proprio da Philip, per contrastare la solitudine e cercare di capire grazie alla sua amicizia le ragioni del proprio comportamento.

Buy online

di Alexi Kaye Campbell


traduzione Monica Capuani


con Luca Zingaretti
Valeria Milillo, Maurizio Lombardi, Alex Cendron


regia Luca Zingaretti
scene Andrè Benaim
costumi Chiara Ferrantini
luci Pasquale Mari
musiche Arturo Annecchino


Zocotoco Srl


Codice 14

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi