Progetto Internazionale
in occasione della Giornata della Memoria

TEATRO GOBETTI
dal 19 al 24 gennaio 2016

STONES (AVANIM)
di Yinon Tzafrir
regia Yinon Tzafrir, Daniel Zafrani
Orto-Da

Martedì 19 gennaio 2016, alle ore 19.30, al Teatro Gobetti, andrà in scena, in occasione della Giornata della Memoria, STONES (AVANIM) di Yinon Tzafrir, con la drammaturgia di Yifat Zandani Tzafrir e la regia di Yinon Tzafrir e Daniel Zafrani. Lo spettacolo è interpretato da Avi Gibson Bar-El, Motty Sibag, Hila Spector, Nimrod Ronen, Michael Marks, Yinon Tzafrir. Le scene sono di Mlki Ben Knaan, le luci di Uri Morag, le parrucche e l’attrezzeria di Tova Berman, il suono di Daniel Zafrani, Yinon Trafrir.
Stones (Avanim), prodotto dalla compagnia Orto-Da Stones, fa parte del Progetto Internazionale del Teatro Stabile di Torino e sarà rappresentato al Gobetti, in occasione della Giornata della Memoria, fino a domenica 24 gennaio.

Creata nel 1996 a Tel-Aviv, da sei mimi specializzati nel teatro di strada, la compagnia Orto-Da fonda la sua ricerca artistica sullo studio di un linguaggio universale, fatto di mimica corporea, clownerie dark, danza e visual art in un mix capace di oltrepassare le barriere linguistiche e culturali.
Il manifesto artistico è tutto nel suo nome: “orto” va infatti ricondotto alla radice di ortodosso e indica il teatro di tradizione da cui parte il lavoro della compagnia che si spinge poi ad esplorare nuovi territori artistici, com’è nello spirito del dadaismo, da cui la seconda parte del nome, “da”.
Stones (Avanim) s’ispira al monumento che Nathan Rapoport ha scolpito nel 1948 in memoria delle vittime dell’Olocausto e dei resistenti del ghetto di Varsavia. Truccati sorprendentemente, in modo da rappresentare le figure del monumento stesso, gli attori, all’inizio immobili come pietre, si animano gradualmente sino a prendere vita.
Proiettati nel XXI secolo, i personaggi intraprendono un viaggio intimo nelle coscienze e nel tempo, un viaggio poetico, nelle menti e nelle memorie, nel presente e nella storia.

01_Comunicato stampa_STONES (Avanim)