UP2U

Sogni il grande palcoscenico? Adesso tocca a te

stampa

Il Teatro Stabile di Torino collaborerà con il quotidiano La Stampa sul progetto UP2U!, il primo talent contest dedicato ai nuovi interpreti della realtà che ci circonda: giovani artisti della parola, del gesto e dell’espressione corporea in cerca di un’occasione per farsi conoscere dal grande pubblico e affermarsi nel mondo del teatro. I candidati, di età compresa tra i 18 e 35 anni, dovranno inviare entro il 7 gennaio 2014 un provino (inedito) della durata massima di cinque minuti in formato video a La Stampa. La pertinenza con l’attualità è un elemento fondamentale di Up2U! pertanto, ogni performance dovrà interpretare e approfondire in chiave teatrale uno tra i seguenti temi del nostro quotidiano: lavoro, cittadinanza, generazioni, cronaca (stra)ordinaria, corpore sano, amore e rivoluzione.

Lo staff di UP2U! selezionerà cinque finalisti per ciascuna categoria invitandoli a realizzare la performance dal vivo nella redazione de La Stampa, performance che verranno registrate e caricate sul web per essere sottoposte al voto del pubblico degli utenti e da quello di una giuria tecnica composta da giornalisti del mondo della cultura e dello spettacolo ed esperti del teatro. I finalisti individuati dalle due giurie saranno chiamati sul palcoscenico ad esibirsi a Torino nell’aprile 2014 davanti a un pubblico vero.

Tutte le info su: iniziative.lastampa.it/up2u/benvenuti

La giuria tecnica sarà composta da:

Giacomo Poretti
Il 33,3% del trio più amato d’Italia, come spesso ama definirsi insieme ad Aldo e Giovanni, Giacomo è attore di cinema e teatro. Alla passione per il palcoscenico si aggiunge nel corso degli ultimi anni quella per la scrittura, che lo porta ad essere una firma del quotidiano La Stampa e pubblicare nel 2012 il suo primo libro autobiografico “Alto come un vaso di gerani”, edito da Mondadori.
“Vorrei scoprire un nuovo talento talmente bravo… da poter andare in pensione!”

Gabriele Ferraris
Giornalista professionista, per 18 anni è stato caporedattore di TorinoSette e, nel biennio 2005-2006 – nel periodo delle Olimpiadi Invernali di Torino -, capocronista. Per La Stampa scrive di cultura e spettacoli e ha seguito le più importanti manifestazioni musicali e cinematografiche – tra cui 22 edizioni del Festival di Sanremo – e centinaia di concerti.
“Mi piacerebbe essere stupito con qualcosa che non ho mai visto né sentito”.

Luca Dondoni
Milanese, critico musicale e cronista televisivo per La Stampa, mastica musica da quando ha mosso i primi passi. Conduttore di RTL 102.5, è annoverato fra i primi dieci dj radiofonici italiani (ha iniziato a fare radio nel 1977 e la radiofonica privata italiana è nata nel 1975). Giurato per varie manifestazioni musicali dal Tenco a Sanremo e a numerose edizioni di “AMICI di Maria De Filippi”.
“La forza di un esordiente sta nella sua unicità. Se trovassimo contemporaneamente un ragazzo capace di stupirci proprio perché diverso da quanto visto sinora sarebbe già un primo, grande passo”.

Barbara Ferrato
Milanese pentita, torinese per scelta, laureata in storia del teatro, è responsabile del settore produzione/programmazione al Teatro Stabile di Torino. Alla sua seconda giuria dopo la giuria popolare del Festival di Sanremo edizione 1996.
“Vorrei essere sorpresa e scoprire un talento capace di portare in scena uno sguardo lucido sulla nostra contemporaneità”.

Walter Zambaldi
Ha mosso i primi passi al Teatro Stabile di Bolzano e negli anni ha collaborato con diversi teatri e artisti, seguendo gli allestimenti fin dal nascere e accompagnandoli in tournée.
E’ il direttore de La Corte Ospitale, una fabbrica di teatro dispersa nella pianura padana in una corte del Cinquecento, un porto di ricerca di ogni forma di vero talento.
“Cerco il talento, quello autentico, che, per sua stessa natura, è indescrivibile prima della sua manifestazione”.

2018-02-26T16:24:03+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi