AMLETO A GERUSALEMME
29 mar – 10 apr 2016

  • marco paolini gabriele vacis amleto a gerusalemme
AMLETO A GERUSALEMME
29 mar – 10 apr 2016
2018-11-19T13:19:35+00:00

PALESTINIAN KIDS WANT TO SEE THE SEA

Uno spettacolo che riunisce due protagonisti del teatro italiano, Gabriele Vacis e Marco Paolini, artefici della lunga e felice stagione del teatro di narrazione culminata in un testo che ha fatto scuola: Il racconto del Vajont. Si parte dall’Amleto di Shakespeare per parlare della vita, soprattutto quella che si vive nei territori palestinesi occupati.

Gerusalemme è un paradigma. Tutto lì è già accaduto o sta accadendo.

Hamlet in Jerusalem è un progetto di Gabriele Vacis e Marco Paolini che ha radici molto lontane, così come la loro amicizia e collaborazione artistica. Un’idea che nasce nel 2008 a Gerusalemme, al Palestinian National Theatre di Gerusalemme Est, sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri Italiano e della Cooperazione per lo Sviluppo: una scuola di recitazione per ragazzi palestinesi, la cui voglia di lavorare in teatro è più forte delle difficoltà di attraversare ogni giorno check point e pregiudizi sociali. L’anno successivo il laboratorio prosegue in Italia, dove i ragazzi lavorano anche con Laura Curino, Emma Dante, Valerio Binasco, Alessandro Baricco e Roberto Tarasco. La scuola TAM (Theatre and Multimedia Arts) ha presentato esiti del proprio lavoro alla Biennale di Venezia, al Teatro Valle di Roma e alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Nucleo fondamentale della didattica che Vacis mette in opera è la Schiera, un processo che unisce movimento e attenzione che da tempo è alla base dei lavori del regista: «Schiera – spiega Vacis – è l’esercizio che sto elaborando da molti anni. Insegna a vedere quello che si guarda e ad ascoltare quello che si sente. Saper vedere, sapere ascoltare, è necessario per un attore che voglia essere autore della propria presenza in scena». E la chiave per poter ascoltare e realizzare un percorso teatrale è partire dall’Amleto di Shakespeare, dalla consapevolezza che in esso si scorgono tutte le sfaccettature della vita, complicate dalle esperienze di chi vive in Palestina: i riti di passaggio, il rapporto uomo/donna, il conflitto con la famiglia, le generazioni a confronto, la rabbia, la pazzia, l’amore.

di Gabriele Vacis e Marco Paolini

SCARICA GLI EXTRA


con Marco Paolini
e con (in ordine alfabetico) Alaa Abu Gharbieh, Ivan Azazian, Mohammad Basha,  Giuseppe Fabris, Nidal Jouba, Anwar Odeh, Bahaa Sous, Matteo Volpengo


regia Gabriele Vacis
scenofonia, luminismi, stile Roberto Tarasco


video e foto di scena Indyca
assistente alla regia Marianna Bianchetti


Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

si ringrazia per il supporto e la collaborazione per le attività svolte a Gerusalemme
l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – Ufficio di Gerusalemme

logo_cooperazione

Con il patrocinio del

logo_ufficiale_maeci_B



Codice 08

Progetto Internazionale
Prima assoluta

durata 2h

29 mar – mart / h. 19.30
30 mar – mer / h. 20.45
31 mar – giov / h. 20.45
1 apr – ven / h. 20.45
2 apr – sab / h. 19.30
3 apr – dom / h. 15.30
5 apr – mart / h. 19.30
6 apr – mer / h. 20.45
7 apr – giov / h. 20.45
8 apr – ven / h. 20.45
9 apr – sab / h. 19.30
10 apr – dom / h. 15.30

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi