Un’opera da tre soldi

ispirata a personaggi e situazioni de L’opera da tre soldi di Bertolt Brecht
di Fausto Paravidino
regia Fausto Paravidino
con Rocco Papaleo, Fausto Paravidino
e con (in ordine alfabetico) Federico Brugnone, Romina Colbasso,
Marianna Folli, Iris Fusetti, Daniele Natali
scene Laura Benzi
costumi Sandra Cardini
maschere Stefano Ciammitti
luci Pascal Noël
video Opificio Ciclope
Teatro Stabile di Bolzano
Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Rocco Papaleo e Fausto Paravidino sono i protagonisti di una potente rilettura del capolavoro di Bertolt Brecht: l’Opera da tre soldi. Paravidino, dal 2018 Dramaturg residente al Teatro Stabile di Torino, è uno degli autori italiani più rappresentati in Europa, capace di riflettere sui rapporti familiari con la stessa lucidità con cui mostra i limiti della società occidentale, in un approccio quasi profetico. Questo spettacolo è un viaggio in un mondo fatto di miserie: la miseria dei  poveri, la miseria di chi si vuole arricchire, la miseria di chi ha paura di diventare povero.