BIGLIETTERIA

SUMMER PLAYS
INTERO € 5,00*
spettacoli ore 21.00

scarica il programma

EDIZIONE 2022

Filippo Fonsatti
Direttore del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Lamberto Vallarino Gancia
Presidente del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

L’idea di Summer Plays è nata per approfittare della riapertura estiva dei teatri dopo il primo lockdown e dato l’esito favorevole di un’iniziativa che da emergenza si è rivelata opportunità si è deciso di proporne una terza edizione articolata in dieci spettacoli, tre laboratori, un progetto per bambini e famiglie. Sul palcoscenico del Teatro Gobetti si incontrano artiste e artisti della scena indipendente torinese in una proposta che indaga i temi del presente attraverso la drammaturgia contemporanea e la reinterpretazione di testi del passato, alternando compagnie affermate, come Il Mulino di Amleto, Teatro di Dioniso e Accademia dei Folli, a talenti emergenti, con una netta prevalenza della componente femminile sia sul fronte autoriale che su quello registico, rappresentata da Valentina Diana, Olga Tokarczuk, Francesca Garolla, Giulia Odetto, Gabriella Bordin, Roberta Lanave, Irene Ivaldi, Elena Serra, Alba Maria Porto, Marta Cortellazzo Wiel…

Fin dalle origini, Summer Plays ha cercato di innescare il confronto e lo scambio tra le pratiche teatrali, la creazione artistica e la formazione. Perciò anche quest’anno vengono offerti tre corsi di aggiornamento, destinati a giovani professionisti, condotti da artisti di chiara fama come Leonardo Lidi per la recitazione, Letizia Russo per la drammaturgia, Gregorio Zurla per la scenografia. Inoltre, nell’ambito del progetto La Bella Stagione, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo e coordinato dal Consorzio Xkè? ZeroTredici, viene realizzato Scena Aperta un percorso teatralizzato alla scoperta del Carignano, ideato da Thea Dellavalle e destinato ai bambini di Estate Ragazzi Torino e alle famiglie. Completa il programma estivo Prato inglese, l’atteso appuntamento con il teatro di Shakespeare che presenta al Carignano una nuova versione del Sogno di una notte di mezza estate, firmata dal nostro direttore artistico Valerio Binasco. In sintesi, anche nell’edizione 2022 Summer Plays declina la propria azione su tre direttrici strategiche (il rischio culturale, la formazione professionale, l’impatto sociale) sostanziando l’impegno del Teatro Stabile nello svolgimento delle proprie funzioni pubbliche al servizio della comunità.

GLI SPETTACOLI

21 giugno 2022 | TEATRO GOBETTI

LA FORZA NASCOSTA
Scienziate nella Fisica e nella Storia

drammaturgia Gabriella Bordin, Elena Ruzza / regia Gabriella Bordin / musiche originali Ale Bavo / ideazione spazio scenico Adriana Zamboni / registrazione voci Matteo Cantamessa / video Giuseppe Verdino / ideazione e cura Anna Ceresole, Nora De Marco, Emiliana Losma, Simonetta Marcello, Nadia Pastrone, Rita Spada.
Realizzato con il sostegno di INFN-Torino, Dipartimento Fisica-UniTO, Associazione Almateatro, Associazione TerraTerra, Teatro Baretti

LA SCHEDA DI SALA

Lo spettacolo offre uno sguardo sulla Fisica del ʼ900 attraverso gli occhi di quattro scienziate che ne sono state protagoniste non totalmente riconosciute. Un’attrice (Elena Ruzza) e una soprano (Fè Avouglan) raccontano le loro storie, alchimie tra talento e determinazione, che le ha portate a raggiungere risultati scientifici fondamentali per la comprensione della natura. Al pianoforte Diego Mingolla.

durata 1h e 10 min

Acquista

23 giugno 2022 | TEATRO GOBETTI

HO SOGNATO DI RESTARE
liberamente ispirato a
Casa di giorno, casa di notte

di Olga Tokarczuk
con Irene Ivaldi (voce)
e Lamberto Curtoni (violoncello)
musiche originali Lamberto Curtoni

Teatro di Dioniso

LA SCHEDA DI SALA

Irene Ivaldi ci immerge nella scrittura del Nobel Olga Tokarczuck. Una donna abita in un piccolo paese della Slesia, uno spazio che fu polacco, tedesco, cecoslovacco, ricordando storie vicine e lontane, amori e separazioni. In scena con lei il violoncellista Lamberto Curtoni.

durata 1h e 10 min

Acquista

25 giugno 2022 | TEATRO GOBETTI

SOMETHING ABOUT YOU

drammaturgia Francesca Garolla con il contributo di Maria Grosso / regia Alba Maria Porto / harmonium Maria Valentina Chirico / light design Francesco Dell’Elba / Asterlizze promosso dalla Fondazione Archivio Diaristico Nazionale in collaborazione con Polo del ‘900, Archivio dei Diari di Lisbona, Fabulamundi Playwriting Europe realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ ambito del Bando ORA! Produzioni di Cultura Contemporanea

LA SCHEDA DI SALA

Due figli tentano di dare voce a una madre che vive nel silenzio da quindici anni. Questo progetto (interpretato da Mauro Bernardi, Irene Ivaldi, Roberta Lanave) parte da un archivio particolare,quello dei diari di Pieve Santo Stefano, dedicato alla memoria delle persone comuni.

durata 1h

Acquista

28 giugno 2022 | TEATRO GOBETTI

OVER THE RAINBOW
Tratto da Una questione privata di Beppe Fenoglio

tratto da Beppe Fenoglio
regia Carlo Roncaglia / musiche Accademia dei Folli
costumi ed elementi scenici Cecilia Chiaro
drammaturgia Emiliano Poddi
luci e fonica Andrea Cauduro
Accademia dei folli

LA SCHEDA DI SALA

La storia di Milton, ex partigiano tormentato dal ricordo di un amore impossibile, è al centro dello spettacolo tratto dal romanzo postumo di Beppe Fenoglio,
di cui ricorrono nel 2022 i cent’anni dalla nascita. Over the rainbow è la canzone che ossessiona ancora l’uomo, mentre percorre le sale di una villa
abbandonata. Con Enrico Dusio, Gianluca Gambino, Giovanna Rossi, Carlo Roncaglia e con Enrico De Lotto (basso), Andrea Cauduro (corde).

ACQUISTA

30 giugno 2022 | TEATRO GOBETTI

IO ODIO
Apologia di un bulloskin

drammaturgia Valentina Diana
ideazione e regia Maurizio Bàbuin
luci e suoni Nicola Rosboch
scene Marco Ferrero / video di scena Fabio Melotti
progetto grafico Silvia Genta
Santibriganti
con il sostegno di Arci Torino/ Regione Piemonte/
Artedrama in collaborazione con Teatranza
spazio delle arti e della persona

Luca Serra è Lui, un bulloskin, un maschio feroce, votato in modo ancestrale alla lotta, alla ricerca di potere per poter meglio imporre un suo presunto primato. Alla base dello spettacolo, la necessità di indagare la nascita e lo sviluppo del male.

ACQUISTA

2 luglio 2022 | TEATRO GOBETTI

POLI(CIS)TICA
Concerto per io frammentato – primo studio

di Roberta Lanave
musica Elio D’Alessandro
Animaliguida e Il Menu della Poesia

Policistico è detto di un ovaio femminile che presenta molteplici noduli, una condizione talora connessa ai problemi di fertilità. Nel progetto di e con Roberta Lanave e Elio D’Alessandro le cisti vengono come estratte dallo spirito del tempo: ad avere tensioni riproduttive è una generazione intera, o più di una, e policistico risulta il concetto stesso di “io”. La società tutta è come affetta da questa sindrome.

ACQUISTA

5 luglio 2022 | TEATRO GOBETTI

DENTRO L’AMORE MIO PER UNO
primo studio

liberamente tratto da Uno di Valentina Diana,
Giulio Perrone Editore
drammaturgia Valentina Diana
uno spettacolo di e con Elena Serra
collaborazione musicale Luigi Orfeo
sound designer Filippo Conti
Cooperativa Smart

Valentina Diana, attrice e scrittrice, e Elena Serra, attrice e regista, si incontrano in questo spettacolo che nasce da un libro di poesie. Uno è una collezione di istantanee d’amore. Piccole prose, rapide e luminose, capaci di raccontare e di evocare.

ACQUISTA

7 luglio 2022 | TEATRO GOBETTI

A CASA ALLO ZOO

di Edward Albee
traduzione Enrico Luttmann
aiuto regia Jacopo Crovella
progetto sonoro Alessio Foglia
disegno luci Umberto Camponeschi
Amaranta Indoors

A Casa, allo zoo è un’opera teatrale del drammaturgo Edward Albee in due capitoli (Vita casalinga e Storia dello zoo), interpretato e diretto da Marta Cortellazzo Wiel, Christian di Filippo, Marcello Spinetta. Lavoro, realizzazione personale, stabilità familiare, ordine sono gli estremi della vita di coppia di Peter e Ann, fino a quando nella vita di lui casualmente si inserisce Jerry quello che la società considera un vagabondo, un essere ai margini.

ACQUISTA

9 luglio 2022 | TEATRO GOBETTI

RUY BLAS #tuttieroi
Quattro quadri sull’identità e sul coraggio

adattamento dell’opera Ruy Blas di Victor Hugo
regia Marco Lorenzi / visual concept Eleonora Diana
consulenza grafica e per la scherma Daniele Catalli
Il Mulino di Amleto
in coproduzione con Acti Teatri Indipendenti con il contributo di SIAE Sillumina-Copia privata per i giovani, per la cultura e con il supporto dell’Alliance Française di Torino e della Residenza Multidisciplinare Arte Transitiva a cura di Stalker Teatro

A partire da Victor Hugo, Marco Lorenzi entra nel cuore del dramma, in un cortocircuito dove gli interpreti vivono il proprio personaggio distaccandosene e tornando poi subito nel ruolo. In scena Yuri D’Agostino, Francesco Gargiulo, Barbara Mazzi, Alba Maria Porto, Angelo Maria Tronca.

ACQUISTA

12 luglio 2022 | TEATRO GOBETTI

ONIRICA

di Giulia Odetto
con Daniele Giacometti, Camille Guichard, Andrea Triaca, Beatrice Vecchione
dramaturg Antonio Careddu
ambientazione sonora Lorenzo Abattoir
scene Gregorio Zurla
assistente alla creazione Valentina Spaletta Tavella
con il contributo artistico di Camilla Soave e Catherine Bertoni
sostenuto in residenza da Tangram Teatro Torino
e Sardegna Teatro.
Progetto finalista alla Biennale College Teatro di Venezia 2020 – Registi under 30

Maya ha difficoltà a riconoscere gli stati di veglia. Riattraversando sogni ricorrenti e riuscendo a mantenersi lucida durante essi, la giovane riesce ad aumentare il livello di consapevolezza ed avere potere conscio sul suo mondo onirico, arrivando a modificarlo. Con Daniele Giacometti, Camille Guichard, Andrea Triaca, Beatrice Vecchione.

ACQUISTA

TEATRO CARIGNANO | 18 giugno – 17 luglio 2022

SCENA APERTA

Dedicata ad un pubblico di giovanissimi e alle loro famiglie, questa passeggiata teatrale condurrà gli spettatori alla scoperta della storia, delle sale e della
magia del più antico teatro della città. La drammaturga Thea Dellavalle ha ideato un percorso drammatizzato affi dandolo a un gruppo giovani che racconteranno aneddoti e curiosità legati al Teatro Carignano. Il progetto è parte del programma de La Bella Stagione ed è è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo con il coordinamento del Consorzio Xkè? ZeroTredici.

di Thea Dellavalle
con (in ordine alfabetico): Giorgia Cipolla, Marcello Spinetta, Aron Tewelde
Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

INTERO € 5,00* – sabato ore 18.00 – domenica ore 10.30

ACQUISTA

PRATO INGLESE
Sere d’estate al Teatro Carignano


16 giugno – 3 luglio 2022
recite accessibili dal 21 al 26 giugno

regia e adattamento Valerio Binasco

acquista online »

INTERO € 10,00* / RIDOTTO € 5,00 (UNDER 25)
spettacoli ore 21.00

I LABORATORI

La partecipazione è gratuita ed è possibile candidarsi a uno o più laboratori. Tutte le info »

27 giugno – 1° luglio 2022
LABORATORIO DI SCENOGRAFIA
A CURA DI GREGORIO ZURLA

In questo workshop Zurla racconterà l’esperienza maturata negli anni, portando esempi concreti di quello che è il mestiere dello scenografo, a partire
dallo sviluppo del rapporto creativo con il regista e con gli altri componenti del team artistico. Verrà analizzata l’importanza della drammaturgia, e del fondamentale rapporto tra spazio e luce; verrà indagato lo stato attuale dell’arte, non solo teatrale, ma dell’arte visiva in generale, analizzando i casi oggi più interessanti. Tutto questo avverrà cercando di evitare la forma di una lezione frontale, ma promuovendo un dialogo aperto, un confronto di idee, con l’obiettivo fi nale di avviare insieme un processo di ideazione/ creazione di spazi e immagini.

Laureato in scenografi a all’Accademia di Belle Arti di Brera, Zurla dal 2014 collabora con Federico Tiezzi, per il quale ha fi rmato le scene, tra gli altri, del Calderon di Pasolini (candidate al Premio Ubu) e Antigone (candidate al Premio Le Maschere del Teatro Italiano). Per il Teatro Stabile di Torino ha firmato le scene de Il giardino dei ciliegi (regia Valter Malosti), Otello (regia Marco Lorenzi), Molto rumore per nulla (regia Silvio Peroni).

4 -8 luglio 2022
LABORATORIO DI DRAMMATURGIA
A CURA DI LETIZIA RUSSO

Durante i giorni di lavoro i partecipanti, prendendo ispirazione dai personaggi dell’Agamennone di Eschilo, saranno accompagnati alla scrittura di monologhi originali. Insieme il gruppo aff ronterà gli aspetti fondamentali del raccontare attraverso il teatro: il punto di vista sulla storia, i meccanismi che spingono
gli esseri umani ad agire, i confl itti e la necessità di raccontare quello che raccontiamo, e di raccontarlo oggi. Eschilo sarà la fonte di ispirazione, ma l’obiettivo è di allontanarsi dall’originale per scoprire nuove possibilità di storia e di indagine personale sull’essere umano. È obbligatorio leggere la tragedia prima dell’inizio del laboratorio e scegliere il personaggio da cui partire.

Letizia Russo ha vinto il Premio Tondelli per Tomba di cani (Premio Ubu 2003). I suoi testi sono andati in scena in numerosi teatri europei, tra cui il National Theatre di Londra, il Théâtre Ouvert di Parigi. Ha curato adattamenti e traduzioni, tra gli altri, per Antonio Latella, Cristina Pezzoli, Serena Sinigaglia. Ha insegnato alla Scuola Holden di Torino e alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.

11 – 15 luglio 2022
LABORATORIO DI RECITAZIONE
A CURA DI LEONARDO LIDI

Non esistono regole che non possono essere infrante, ma per infrangere una regola è necessario conoscerla. È questo che distingue Picasso da un bambino che disegna figure scomposte con le matite colorate. Il laboratorio si pone l’obiettivo di fornire agli attori alcuni strumenti pratici per affrontare le strutture drammaturgiche, che stanno alla base di un testo teatrale. Il lavoro partirà da Spettri di Ibsen – primo grande classico messo in scena da Lidi all’inizio del suo percorso artistico – e affronterà quel punto di incontro nevralgico tra la materia prima del testo, il dialogo con il nostro presente e la relazione con il pubblico.

 

Attore di prosa e cinema, regista, formatosi alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, Leonardo Lidi ha ricevuto numerosi e importanti riconoscimenti. Per il triennio 2021-2023 è artista associato del Teatro Stabile di Torino e Vicedirettore della Scuola per attori del TST. La sua ultima regia per lo Stabile di Torino è Il misantropo di Molière, che ha debuttato al Teatro Carignano nella stagione 2021/2022.