Lo spettacolo che ha rivelato il talento di Francesco Di Leva e la poetica incisiva del Nest, nella regia di Giuseppe Miale di Mauro: nel 1975, nell’Italia soffocata dalle stragi e in una Napoli dominata da leggi sociali antiche, l’incontro tra Emilio, lavapiatti gay, e Massimo porta alla luce l’omosessualità di quest’ultimo, in un rapporto sofferto e brutale. Con Di Leva, Stefano Meglio e Andrea Velotti.

di Mario Gelardi
regia Giuseppe Miale di Mauro
Nest Napoli Est Teatro