Leonardo Lidi, brillante attore teatrale e cinematografico, regista e drammaturgo (tra i riconoscimenti più recenti, il Premio ANCT), mette in scena un’analisi implacabile della società a quasi quattro secoli dal debutto (1666), tragedia di un uomo ridicolo che si trasforma nell’opportunità di dare un senso alla nostra quotidianità stravolta, grazie all’amore.

di Molière
regia Leonardo Lidi
Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale