Lo statuto (formato .pdf)


Presidente Mario Fatibene


Soci fondatori
Alessandra Balbo di Vinadio, Franca Cassine, Mario Fatibene, Paolo Ferrero, Gabriella Geromin, Domenico Morabito, Monica Trigona


Soci sostenitori
Emanuele Balbo di Vinadio, Patrizia Boffi, Elisabetta Donat-Cattin, Mario Fagiano, Giovanni Limone, Alessandra Marsaglia, Rosaria Mollo Mondino, Désirée Montalenti Barbaroux, Simona Orlando Raveggi, Giovanni Ossola, Giovanni Perona, Carlo Pession, Silvana Zapparrata


Soci ordinari
Wilma Alloatti, Potito Ammirati, Paola Angela Audiberti, Annamaria Autino, Maria Anita Baccaglini, Viola Balbo di Vinadio, Gaia Balbo di Vinadio, Enrico Balbo di Vinadio, Elisabetta Balbo di Vinadio, Rocco Bocca, Aldo Boccone, Stefania Bonaudo, Antonella Boniperti Sportoletti, Antonella Calzavara, Claudio Candela, Alessandro Cappai, Ugo Caruso, Giovanni Chieli, Adele Colombo, Fiammetta Cometto, Gabriella Daghero, Emma D’Agostino, Letizia D’Alessandro, Vito D’Ambrosio, Giulio Esculapio, Fausto Ferrara, Emanuele Fiumara, Pietro Folonari, Paola Gagliardi, Arianna Gaia, Marco Gillio, Carla Gioia, Elena Grometto, Maria Giulia Lo Faso, Massimo Maccario, Paola Marchetti, Alexandra Marzano, Silvia Milone, Domenico Morabito, Emanuele Mugnaini, Antonio Napoli, Domenico Ottoveggio, Annunziata Pepe, Roberto Perkmann, Maria Donata Piga Lanzavecchia, Vincenzo Piromalli, Anna Cecilia Pisotti, Marcella Prono, Marco Rizzonato, Monica Sappa, Ivana Scaioni, Marco Schincaglia, Alberto Sibille, Maria Spada, Enrico Spezzani, Lorena Tadorni, Gino Torchio, Elvira Vergano

L’Associazione Amici del Teatro Stabile di Torino nasce dall’idea di un gruppo di persone accomunate dalla passione per il teatro, che ha deciso di dar vita a una realtà che promuova la cultura dello spettacolo dal vivo attraverso progetti di coinvolgimento e sviluppo di nuovi pubblici.

La finalità principale dell’Associazione è offrire ai propri soci l’opportunità di instaurare un rapporto privilegiato col Teatro Stabile di Torino, attraverso una serie di iniziative che permettano di partecipare in maniera attiva e appassionante alla vita del Teatro.

Perché associarsi

Diventare Amici del Teatro Stabile di Torino significa riscoprire il teatro come luogo di aggregazione e come punto di riferimento culturale e civico per la città. Farlo in questo momento così particolare, significa dare un segnale importante di sostegno e vicinanza a un settore molto colpito dall’emergenza in corso.
Ai suoi Amici, il Teatro Stabile di Torino offre la possibilità di:

  • acquistare abbonamenti e biglietti a tariffa ridotta
  • accedere in anticipo alle promozioni speciali
  • partecipare a incontri esclusivi con gli artisti e i direttori artistici
  • partecipare a delle visite guidate esclusive al Teatro Carignano e al Teatro Gobetti, ai laboratori di scenografia delle Fonderie Limone e al Centro Studi
  • ricevere in anteprima il programma di stagione
  • essere menzionati sul sito del Teatro, nella pagina dedicata agli Amici

Come associarsi

Per associarsi è sufficiente versare la quota associativa annuale tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate:
Destinatario: Associazione Amici del Teatro Stabile di Torino
Iban: IT18X0538701002000038639297
Causale: Nome e Cognome – Quota associativa 2022

Sarà poi necessario inviare il seguente modulo compilato e firmato all’indirizzo email: amici@teatrostabiletorino.it
È possibile scegliere tra diverse tipologie di quota associativa:
Socio ordinario: quota annuale a partire da 20 €
Socio sostenitore: quota annuale a partire da 100 €