Gabriele Lavia – qui insieme a Federica di Martino – è una delle voci più appassionate ed efficaci del teatro del Nobel siciliano. Ciampa, umile scrivano che ricorre alla follia per mantenere la facciata di rispettabilità del suo triste matrimonio, è il primo dei grandi personaggi che si prende un’amara rivincita dalle umiliazioni di una vita.

di Luigi Pirandello
regia Gabriele Lavia
Effimera srl in coproduzione con Diana Or.i.s.