Paolo Nani, lo strabiliante interprete de La lettera, porta sul palcoscenico una nuova e poetica performance diretta dal norvegese Frede Gulbrandsen. La storia è quella di un introverso disegnatore, che vive isolato nel proprio studio: mentre lavora, le sue linee diventano forme e figure pulsanti di vita e si trasformano davanti agli occhi degli spettatori, dialogando con il linguaggio del corpo dell’attore. Espressivo e senza parole, lo spettacolo è arricchito da un evocativo paesaggio sonoro, che guida gli spettatori alla scoperta degli stati d’animo del protagonista nelle diverse fasi della sua vita.

di Paolo Nani e Frede Gulbrandsen
regia Frede Gulbrandsen
Agidi


Recita del 31 dicembre fuori abbonamento, ore 20.30. Durante la serata verrà offerto al pubblico un brindisi per festeggiare insieme l’arrivo del nuovo anno.
Acquista il tuo biglietto