La memoria dello spettacolo dal vivo

Nato nel 1973 dall’acquisizione dell’Archivio della rivista Il Dramma unitamente alla Biblioteca del suo fondatore Lucio Ridenti, e dall’originaria raccolta dei materiali relativi alla programmazione delle Stagioni di Prosa del Teatro Stabile di Torino, si sviluppa con il passare degli anni, anche acquisendo molti altri importanti fondi, sia librari che archivistici, sulla specifica materia teatrale. Incrementando da allora in modo sistematico gli Archivi di documentazione sui diversi allestimenti delle Produzioni teatrali italiane unitamente alla catalogazione analitica (spogli da monografie e periodici) dei volumi della biblioteca, offre servizio di consultazione aperto al pubblico diventando così punto di riferimento per lo studio dello Spettacolo dal vivo in Italia sia per studenti e studiosi che per gli stessi operatori del settore. Biblioteca teatrale circa 30.000 volumi: Fondo Lucio Ridenti, Fondo Armando Rossi, Fondo Gian Renzo Morteo, Biblioteca Centro Studi in continuo aggiornamento. Periodici teatrali storici e in corso.

Catalogo libri e documenti
Archivio digitale del TST

Archivio documentario dello spettacolo. Oltre 30.000 buste: ritagli-stampa, fotografie, programmi di sala, locandine e manifesti, registrazioni audio e video. Sorto sui materiali raccolti da Lucio Ridenti per la storica rivista Il Dramma (Torino, 1925-1973), poi costantemente aggiornato, è divenuto uno dei maggiori archivi italiani degli spettacoli del Novecento. Documentazione multimediale: foto, bozzetti, locandine, materiali editoriali catalogati informaticamente o raccolti in Cd-rom, come centinaia di spettacoli su DVD che è possibile visionare presso le postazioni informatiche della Sala lettura. Archivio storico del Teatro Stabile di Torino tutti gli spettacoli (350 circa) dal 1955 a oggi. La documentazione recente è consultabile a video. Per orientarsi su questa sezione è disponibile il volume Teatro Stabile Torino 1955-2005, gli spettacoli a cura di Pietro Crivellaro, Torino 2005, pp.316.

E inoltre. Archivio Gruppo della Rocca (1969-99), Archivio Laboratorio Teatro Settimo (1982-2002), Archivio Cabaret Voltaire (1975-94), Archivio Teatro Popolare Italiano di Vittorio Gassman (1959-64), Fondo Misa e Febo Mari, Copioni Eugenio Salussolia, Epistolario Renato Simoni, Dono Gigi Cane, Fondo Davide Peterle, Fondo Alberto Blandi – Osvaldo Guerrieri, Dono Gualberto Ranieri, Dono Carla Bizzarri, Dono Rizzi-Trabucco, Dono Edmo Fenoglio, Dono Attilio Cucari, Fondo Giorgio Cattarello, Fondo Teatro dei Sensibili di Guido Ceronetti, Dono Maria Forneris su Giovanni Emanuel, Dono famiglia Chiarella sul Teatro Carignano. Fondo Fabio Doplicher (biblioteca e archivio teatrale), Archivio artistico Raffaella De Vita.

Recenti donazioni. Fondo Nuccio Messina: un cospicuo fondo di libri con l’archivio di carte, foto e manifesti raccolti nella sua intensa carriera. Messina ha partecipato alla fondazione del Teatro Stabile di Torino come braccio destro di Nico Pepe (1955-57) ed è poi stato direttore amministrativo e organizzativo nel decennio 1964-1974. Ha poi diretto lo stabile del Friuli Venezia Giulia e il Teatro del Veneto. Ha fondato e diretto il mensile Primafila. Donato inoltre cospicuo fondo di libri dal prof. Guido Davico Bonino, direttore dello Stabile nel periodo 1996-99, che attualmente anima la Scuola dello Spettatore. Donato infine l’intero archivio dello scenografo e costumista Toni Arch di Viterbo che documenta un centinaio di spettacoli dal 1954 al 2000. Tra i suoi bozzetti figurano quelli per Il tessitore di Domenico Tumiati, con la regia di Guido Salvini, che fu uno degli spettacoli realizzati nel centenario dell’Unità d’Italia nel 1961 sull’opera di Cavour. Il dono Toni Arch comprende anche la pregiata serie illustrata del primo Ottocento in trenta volumi Il costume antico e moderno di Giulio Ferrario.

Servizio al pubblico Teatro Stabile di Torino
Via Rossini, 12 – 10124 Torino – dal lunedì al venerdì, ore 9.30/13.00 – 14.30/17.30
su prenotazione telefonica – tel. 011 5169 405 / 428
biblioteca@teatrostabiletorino.it

cobis_webIl Centro Studi del Teatro Stabile di Torino fa parte del CoBiS
Coordinamento delle Biblioteche Speciali e Specialistiche di Torino