Il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale comunica che a causa di un nuovo caso di positività al Covid all’interno della compagnia di SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di William Shakespeare, regia di Valerio Binasco, vengono annullate le ultime 3 recite dello spettacolo in programma al Teatro Carignano (venerdì 14 gennaio, sabato 15 gennaio e domenica 16 gennaio 2022). Tutte le informazioni sulla sostituzione o sul rimborso dello spettacolo »

Nel nostro spettacolo, il magico (cioè l’inspiegabile, l’imprevedibile, il demoniaco, il prepotente, l’ineludibile recondito) è l’Amore. Ecco dunque svelato che ciò che io chiamo magico: sono gli impulsi psichici, o meglio i sintomi irresistibili e del tutto irrazionali che si impongono nella mente delle persone innamorate. Questo sentimento si fonda totalmente sull’immaginazione. Il potere che l’immagine esercita sull’innamorato è tale che il suo mondo diviene un luogo di immaginazione, e tutti i suoi sensi si mettono a servizio di questa nuova percezione del reale. Resta tuttavia ben funzionante la facoltà raziocinante (unica differenza, sembra, con i pazzi, ma è una differenza sostanziale), la quale come il Grillo Parlante di Pinocchio resta inascoltata, o – anche se ascoltata – perde per magia il suo potere persuasivo. Gli innamorati vivono insomma un incubo caleidoscopico del tutto interiore, esattamente come se fosse reale. Quella allucinatoria non è un’esperienza unicamente legata all’amore, per gli esseri umani. Diciamo che la nostra specie è dotata di un certo talento per cadere nelle trappole dell’immaginario. Siamo costantemente immersi in un mondo parallelo e l’Amore è un demone. E come tutti i demoni è capriccioso, insensibile, spesso assai più nocivo che benevolo. Cambia aspetto senza preavviso. Va e viene senza dar notizie.

Dagli Appunti liberi di Valerio Binasco, “I Quaderni del Teatro Stabile di Torino”

LA SCHEDA DI SALA
IL PROGRAMMA DI SALA

di William Shakespeare
regia e adattamento Valerio Binasco
con (in ordine alfabetico): Davide Antenucci, Valerio Binasco, Fabrizio Costella, Michele Di Mauro, Giordana Faggiano, Lorenzo Frediani, Olivia Manescalchi, Daniele Marmi, Nicola Pannelli, Cristina Parku, Greta Petronillo, Franco Ravera, Dalila Reas, Francesco Russo, Letizia Russo, Michele Schiano di Cola, Valentina Spaletta Tavella
scene e luci Nicolas Bovey
costumi Alessio Rosati
musiche Paolo Spaccamonti
consulenza vocale Carlo Pavese
assistente regia Giulia Odetto
Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale


 

Foto Luigi De Palma


.

Recite accessibili dal 4 al 16 gennaio 2022

  • Soprattitoli in INGLESE e in ITALIANO SEMPLIFICATO fruibili con smartphones, tablet e smart-glasses, previa prenotazione
  • Audio introduzione ad inizio spettacolo
  • Tour descrittivo e tattile sul palcoscenico, venerdì 14 gennaio 2022 ore 18:30, partecipazione gratuita fino esaurimento posti, previa prenotazione a: accessibilita@teatrostabiletorino.it

Materiali accessibili
SCHEDA SEMPLIFICATA in pdf
VIDEO DI APPROFONDIMENTO (con audio, sottotitoli in italiano e in LIS)

Info (esclusivamente per le repliche accessibili)
accessibilita@teatrostabiletorino.it – 0039 011 5169460

Biglietti
Intero € 37 – Ridotto € 34. Le persone con disabilità hanno diritto al biglietto ridotto e, in caso di necessità, l’eventuale accompagnatore ha diritto all’ingresso omaggio.

Prenotazioni
biglietteria@teatrostabiletorino.it – 0039 011 5169555


Norme di accesso alle sale
SI prega il gentile pubblico di prendere visione delle NORME DI SICUREZZA DI ACCESSO ALLE SALE