IL VENDITORE DI METAFORE

Ugo Dighero e Paolo Fresu sono gli interpreti principali di questo spettacolo, ispirato a Il venditore di metafore di Salvatore Niffoi. La storia è quella di un bizzarro mercante e del suo viaggio da Mamoiada in Sardegna, fino a Macondo, il paese immerso nella foresta colombiana, che García Márquez inventò per il suo Cent’anni di solitudine. Ad arricchire a questo sontuoso universo narrativo sarà la musica: tra realismo magico e tragedia, questo racconto fantastico riuscirà ad unire due terre lontane e diventerà il pentagramma per le note toccanti e universali della tromba di Paolo Fresu, accompagnata dall’organetto di Pierpaolo Vacca e il bandoneon di Daniele di Bonaventura.

drammaturgia e regia da Giorgio Gallione
liberamente ispirato a Il venditore di metafore di Salvatore Niffoi (Giunti)
musiche originali eseguite dal vivo Paolo Fresu (tromba, flicorno),
Daniele Di Bonaventura (bandoneon), Pierpaolo Vacca (organetto)
danzatori/trici Luca Alberti, Caterina Montanari,
Valentina Squarzoni, Francesca Zaccaria
in collaborazione con DEOS Danse Ensemble Opera Studio – Genova
scene Marcello Chiarenza
coreografie Giovanni Di Cicco
disegno luci Aldo Mantovani
costumi Francesca Marsella
Teatro Stabile di Bolzano