TORINODANZA FESTIVAL 2014

La nuova edizione del Festival Torinodanza – diretto da Gigi Cristoforetti e realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino – proporrà a Torino, dal 9 settembre al 12 ottobre 2014, i grandi maestri, amati e riconosciuti, della danza contemporanea internazionale e, dal 20 novembre 2014 al 22 gennaio 2015, alcuni significativi interpreti del panorama italiano; e quest’anno, per la prima volta, in collaborazione con la Biennale de la Danse de Lyon programmerà nel mese di luglio un’anteprima straordinaria del Défilé, una grande parata danzata che sfocerà nella manifestazione che ogni due anni inaugura la rassegna francese. Un’edizione che amplifica e sviluppa il progetto del Festival, grazie anche al particolare sostegno offerto da Compagnia di San Paolo, e alla partnership di Banca Intesa San Paolo e SNCF, con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Piemonte, Città di Torino. Torinodanza 2014 viene presentato all’Ambasciata di Francia in Italia grazie all’Institut français Italia/Ambasciata di Francia in Italia proprio per sottolineare l’importanza della cooperazione franco-italiana in questo progetto.

Il Festival si pone l’obiettivo di sviluppare in modo parallelo l’internazionalizzazione di Torinodanza, ospitando – come nelle passate edizioni – spettacoli di interesse artistico a livello mondiale, e attivando una nuova e strategica collaborazione con la Biennale de la Danse de Lyon che ha portato ad immaginare un festival più concentrato nella durata, per essere in parallelo con la manifestazione lionese e che vedrà al centro di questa sinergia proprio il Défilé.
Dall’altro di consolidare il legame con il territorio sia attraverso il sostegno sempre più concreto ed efficace alla danza nazionale e alle realtà piemontesi, sia attraverso la collaborazione con le istituzioni e le associazioni piemontesi impegnate nella realizzazione del Défilé.

Ad una programmazione dall’alto profilo qualitativo corrisponde una declinazione quantitativa del festival altrettanto significativa: 17 spettacoli, 25 rappresentazioni, 8 prime nazionali, 3 coproduzioni, 15 compagnie ospitate, provenienti da 7 diversi paesi (Australia, Belgio, Cina, Francia, Israele, Italia e Spagna). A questi dati numerici si aggiungono quelli del progetto Défilé: 1.000 partecipanti (cinquecento “amateurs” piemontesi più cinquecento “amateurs” lionesi), 21 associazioni e scuole di danza, ballo, spettacolo di strada, arti circensi e acrobatica coinvolte, provenienti da 9 diversi Comuni del Piemonte, 4 compagnie professioniste di teatro delle marionette piemontesi implicate nella costruzione di circa 300 marionette e altrettanti costumi. Una sfida complessa e innovativa.

TORINODANZA/DÉFILÉ

Il Festival Torinodanza, una delle realtà più rilevanti a livello europeo, riafferma il proprio ruolo non solo proponendo un programma curioso ed appassionante, aperto alla multidisciplinarità e ai diversi linguaggi, ma anche attuando l’ampio progetto di collaborazione con la Biennale de la Danse de Lyon, che varca i confini della creazione artistica sul palcoscenico per presentare una performance condivisa, quella del Défilé. Occasione che, per le sue caratteristiche popolari e sociali, integra lo scambio artistico con l’attenzione per diversi ambiti sociali, e che afferma un modello di sviluppo di una manifestazione culturale come spazio di incontro sociale aperto a tutti. Un grande sforzo produttivo che vedrà coinvolti circa 1.000 danzatori non professionisti di cui 500 francesi e 500 italiani di 21 associazioni piemontesi che danzeranno, con marionette manipolate dagli interpreti stessi, le varie discipline (dal tango al contemporaneo); quattro compagnie specializzate che hanno coordinato altre decine di volontari, alcuni scelti nell’area della disabilità, oltre che gli studenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti e del MAAF MarionettArt Accademia della Figura di Pinerolo per la costruzione di questi straordinari “oggetti” danzanti.
La formazione, iniziata nel dicembre 2013, è guidata da uno staff costituito dal coreografo lionese Denis Plassard e dalla sua assistente torinese Elena Rolla, mentre un’artista di grande valore come Emilie Valantin è stata incaricata di progettare le marionette utilizzate durante il Défilé.
I primi appuntamenti del Festival 2014 saranno proprio quelli con le diverse tappe del Défilé: un assaggio della manifestazione il 21 giugno a Pinerolo, un’anteprima il 22 giugno a Fossano per poi approdare a Torino al Défilé di Torinodanza del 6 luglio 2014 che vedrà sfilare circa 1.000 danzatori torinesi e lionesi. Il gruppo, formatosi per la sfilata di Torino, parteciperà poi, il 14 settembre 2014, alla grande parata inaugurale della Biennale de la Danse de Lyon che vedrà coinvolti complessivamente 6.000 danzatori non professionisti e una media di 250.000 spettatori. In omaggio a questa manifestazione il 21 settembre, al Teatro Carignano, verrà proiettato in collaborazione con il Prix Italia lo Speciale di France 3 Télévision Rhône-Alpes dedicato al Défilé di Lyon.
Progetto condiviso e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, con il supporto della Città di Torino e della Regione Piemonte, il Défilé si inserisce in una dinamica franco-italiana che conta sull’appoggio dell’Institut Français e della Fondazione Live Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale dello Spettacolo.
L’asse strategico Torino – Lione, che vede la Città di Torino particolarmente impegnata, è un punto di partenza che oltre agli aspetti artistici vede intrecciarsi interessi concreti, a livello istituzionale, economico e turistico, di due Città e di due Regioni in un’ottica di sviluppo delle politiche transfrontaliere ed europee. La collaborazione è davvero inedita e investe aspetti organizzativi e prevede inoltre, grazie anche a SNCF, un vivace dialogo turistico e sociale tra le due città, che Torinodanza incanala in offerte precise a disposizione di cittadini e appassionati di danza anche grazie alla partecipazione di Turismo Torino. Una risonanza sociale che speriamo destinata a svilupparsi nel tempo.

TORINODANZA/IL FESTIVAL

L’inaugurazione di Torinodanza 2014 sarà affidata ad uno degli ensemble più moderni, innovativi e cosmopoliti della scena internazionale, les ballets C de la B, diretti da uno dei maestri più amati della danza contemporanea, Alain Platel, partner del festival dal 2005, che proporranno, in prima italiana, il 9 settembre tauberbach alle Fonderie Limone di Moncalieri.
Il 13 settembre sarà una serata esclusiva, dalle caratteristiche insolite quanto eccezionali: l’incontro di due grandissime danzatrici, dal profilo artistico distante ma accomunate da talento e carisma. Carolyn Carlson si confronterà con Eva Yerbabuena nello spettacolo Incontri, creato e rappresentato una sola volta a Parigi, e che giunge a Torino abbinato ad un solo di Eva Yerbabuena, dal titolo Ay! (Teatro Carignano – prima italiana).
Dopo l’enorme successo de Le centaure et l’animal (visto a Torinodanza nel 2011), Bartabas accoglie ora Andrés Marín, talentuoso danzatore di flamenco, in uno spettacolo che suggella l’incontro tra danza equestre e gesti di un’altra arte secolare: Golgota che debutterà in prima italiana alle Fonderie Limone Moncalieri, dal 17 al 20 settembre. Torinodanza 2014, come gli scorsi anni, prosegue la sinergia con MITO SettembreMusica per questi spettacoli di apertura del Festival.
Con un capolavoro d’invenzione e acrobaticità della compagnia australiana Circa arriverà a Torinodanza, il 22 e 23 settembre al Carignano, un nuovo appuntamento con il circo contemporaneo: CIRCA è il titolo del loro “best of”, un’opera per sette interpreti tratta dai migliori spettacoli del repertorio della compagnia.
Il 27 e 28 settembre sarà in scena al Teatro Carignano Aide Memoire della Kibbutz Contemporary Dance Company, uno spettacolo-memorandum ipnotico e potente che racconta l’impatto della memoria dell’Olocausto sulla nostra quotidianità, un monito a ricordare gli orrori e gli errori del passato affinché non si ripetano. Aide Memoire è programmato con il sostegno dell’Ambasciata di Israele in Italia in collaborazione con Torino Spiritualità.
Dopo May B e Salves, Maguy Marin, una delle coreografe più importanti del nostro tempo, presenta due nuovi spettacoli, in prima italiana: Creazione 2014 (titolo da definire) il 30 settembre al Teatro Carignano e Nocturnes, lunga sequenza di piccoli sketch assai delicati e ironici, il 2 ottobre alle Fonderie Limone di Moncalieri.
Il 7 e l’8 ottobre, alle Fonderie Limone di Moncalieri, debutterà in prima italiana Plexus che rappresenta l’incontro di due artisti ben conosciuti al pubblico di Torinodanza: Aurélien Bory, coreografo che ha presentato nel 2013 a Torino il suo Plan B, e Kaori Ito, una delle danzatrici simbolo di Alain Platel.
Coup Fatal è l’incredibile progetto de les ballets C de la B che chiude Torinodanza: un’esperienza curiosa e originale, trasversale a tutti i linguaggi e a tutte le culture che vedrà coinvolti il controtenore Serge Kakudji, una vera e propria orchestra, un altro artista congolese, Freddy Tsimba, sotto la direzione artistica di Alain Platel (10 – 12 ottobre 2014, Fonderie Limone di Moncalieri, prima italiana).
Tra la fine di Torinodanza e l’inizio della nuova Stagione della Fondazione del Teatro Stabile di Torino in un progetto condiviso fra il Festival e lo Stabile torinese verrà presentato alle Fonderie Limone di Moncalieri, il 17 e il 18 ottobre, Rhinoceros in Love un classico del teatro moderno cinese del giovane e affermato regista Meng Jinghui, risultato di una ricerca anche sul gesto e sul movimento.

TORINODANZA/MADE.IT

Dal 20 novembre 2014 al 22 gennaio 2015 Torinodanza proporrà Made.IT, una sezione integrata a livello artistico, ma autonoma come calendario: ai coreografi e danzatori internazionali si affiancheranno gli interpreti italiani inseriti in un progetto dedicato all’Italia ma anche al Piemonte, realizzato in partnership con la NID/New Italian Dance Platform e con Interplay/14. Ad aprire la rassegna saranno, alle Fonderie Limone di Moncalieri, il 20 novembre 2014 Enzo Cosimi con Welcome to my world in abbinamento con lo spettacolo di Andrea Gallo Rosso I meet you… if you want. Sempre alle Fonderie Limone, l’11 dicembre debutterà Creazione 2014 (titolo da definire) di Ambra Senatore abbinata a Riccardo Buscarini che presenterà Athletes. Infine il 22 gennaio 2015, andranno in scena gli spettacoli di Alessandro Sciarroni UNTITLED_I will be there when you die e L.A.N.D Where is my love con la coreografia di Daniele Ninarello (Fonderie Limone Moncalieri).

Nel cammino intrapreso da Torinodanza, la collaborazione con la Biennale di Lyon si estende ad un importante progetto europeo, l’European Video Dance Heritage Project che, partendo da un sito sviluppato proprio dalla Biennale, www.numeridanse.it, pone il tema della disponibilità per il pubblico di un’adeguata videoteca on-line di danza contemporanea, che preservi la memoria artistica in ambito coreografico.

Torinodanza 2014 è un progetto realizzato da Torinodanza Festival/Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il particolare sostegno di Compagnia di San Paolo, con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione per la Cultura Torino, Provincia di Torino, Fondazione Live Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale dello Spettacolo, con il partenariato di Intesa Sanpaolo, di SNCF e in collaborazione con la Biennale de la Danse de Lyon; in collaborazione con Institut français Italia/Ambasciata di Francia in Italia, Fondazione Nuovi Mecenati, fondazione franco-italiana per la creazione contemporanea, Ambasciata di Israele in Italia, Città di Moncalieri, Teatro Regio Torino, MITO SettembreMusica, Interplay, Prix Italia, Torino Spiritualità, il Circolo dei lettori, Sistema Teatro Torino e Provincia, NID – New Italian Dance Platform, Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival, Unione Musicale Onlus, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, MAAF MarionettArt Accademia della Figura.

consulta la cartella stampa

2018-02-26T16:24:18+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi