Matthias Martelli, straordinario artista che ha dato nuova vita alla tradizione della Commedia dell’Arte, dopo le travolgenti stagioni di Mistero buffo affronta Dante Alighieri, diretto da Emiliano Bronzino e con la consulenza storica di un volto amato della divulgazione storica, il professor Alessandro Barbero.

Martelli, con il suo personale percorso di teatro “giullaresco”, è l’interprete ideale per avvicinare le nuove generazioni alla scoperta dell’opera di Dante. Lo spettacolo presenta il vissuto di Dante, dall’infanzia all’esilio, dalla passione politica a quella amorosa, intrecciando gli eventi della sua esistenza con i versi sublimi della Vita Nova e della Divina Commedia, in una trama che mostra dietro la figura del poeta che ha inventato l’Italia, un uomo fragile e complesso, ricco di speranze e conflitti, capace di rendere eterne vicende personali e di sublimare la sua visione nei versi crudi e grotteschi dell’inferno arrivando fino ai vertici eccelsi del Paradiso.

LA SCHEDA DI SALA

di e con Matthias Martelli
con la consulenza storico-scientifica di Alessandro Barbero
regia Emiliano Bronzino
violoncello Lucia Sacerdoni
scenografia Francesco Fassone
luci e fonica Loris Spanu
costumi Monica Di Pasqua
musiche originali Matteo Castellan
assistente alla regia Ornella Matranga
Un particolare ringraziamento al Presidente dell’Accademia della Crusca, professor Claudio Marazzini
Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale


Norme di accesso alle sale
Come previsto dalle  NORME DI SICUREZZA DI ACCESSO ALLE SALE  si comunica che, per accedere ai nostri teatri, sarà necessaria la Certificazione verde COVID-19 (dgc.gov.it), e che sarà indispensabile avere con sé un documento di identità da poter esibire in caso di ulteriori verifiche.