Emanuele Aldrovandi, talentuoso drammaturgo, ci aiuta a metabolizzare il nostro presente con uno spettacolo dove un virus trasforma le persone in tacchini e i protagonisti sono due coppie, nell’androne di un palazzo, divorate dalle loro contraddizioni.

testo e regia Emanuele Aldrovandi
Associazione Teatrale Autori Vivi, Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale
in collaborazione La Corte Ospitale Centro di Residenza Emilia-Romagna